DURANTE UN PARTO LE OSSA DEL CRANIO SONO SOGGETTE AD UNA FORTE COMPRESSIONE PER IL PASSAGGIO DEL NASCITURO NEL CANALE UTERINO E PUO' CAPITARE CHE QUESTE FORZE VADANO A COMPRIMERE ALCUNE STRUTTURE MOLTO IMPORTANTI NELLA ZONA DEI CONDILI OCCIPITALI (PARTE POSTERIORE DEL CRANIO). SPESSO QUESTA SITUAZIONE PRODUCE SINTOMI QUALI: INSONNIA, STIPSI, IRREQUIETEZZA, OTITI, STIPSI, DIFFICOLTA' ALLA SUZIONE, FLATUENZA, TORCICOLLO. PROPRIO PERCHE' IN QUESTA ZONA E NELLO SPECIFICO NEL FORO LACERO POSTERIORE, FUORIESCONO TRE NERVI CRANICI (IX, X, XI E VENA GIUGULARE) RESPONSABILI, SE COMPRESSI DA QUESTE STRUTTURE OSSEE, DI TUTTI QUESTI SINTOMI.
L'OSTEOPATA ATTRAVERSO TECHICHE MOLTO DOLCI RIESCE A TOGLIERE QUESTE COMPRESSIONI CHE SI SONO CREATE, RIPRISTINANDO LA CORRETTA FUNZIONALITA' DEI VARI SISTEMI (VASCOLARE, OSSEO, MUSCOLARE E NERVOSO).